ATTUALITA’ n°13 – EUROBOIS

DCF 1.0 Lo specchio della filiera legno
Sonia Maritan

Eurobois 2016, l’appuntamento biennale della filiera del legno si è svolto dal 15 al 18 novembre a Eurexpo Lione. L’edizione 2016, ripensata da e per i professionisti del settore ha mantenuto tutte le sue promesse, ponendo l’innovazione al centro del suo programma e offrendo numerose attrazioni concrete e rivolte al futuro. Un rinnovamento che ha trovato il suo pubblico, con visitatori qualificati rappresentativi di tutti i settori della filiera del legno.
Creato principalmente come strumento di sviluppo e di risposta alle sfide del mercato, Eurobois ha riaffermato l’importanza di sostenerlo e di unire tutti gli operatori del settore, siano essi industriali, fabbricanti, artigiani, istituzioni, federazioni, attorno a un unico evento leader.
Il bilancio come testimoniano i numeri è positivo: 328 espositori su 25.000 mq espositivi hanno presentato le loro soluzioni ai visitatori professionali con oltre 20mila operatori in visita su 4 giorni. All’arricchimento dell’offerta proposta a questa edizione, ha risposto il 30% di espositori presenti per la prima volta al Salone, il 35% di espositori internazionali provenienti da 15 paesi europei (45% dall’Italia, 29% dalla Germania, 10% dal Belgio, 7% dall’Austria, 2% dalla Spagna e il 2% dalla Svizzera), e l’alta percentuale (70%) di decisori tra i visitatori. La crescita del 7% di visitatori internazionali provenienti soprattutto da Svizzera, Italia, Belgio, Maghreb e Germania, ha rappresentato un altro segnale positivo.
Questa edizione 2016, guidata da nuove ambizioni, è stata riprogettata per soddisfare le esigenze dei professionisti e l’evoluzione del mercato e ciò, in accordo con le esigenze base dell’industria del legno.

Alcune immagini che si riferiscono all’ultima edizione di EUROBOIS.

L’evento si è caratterizzato con momenti di convivialità ma anche come l’occasione per fare il punto sull’attualità e le novità della filiera fra tutti gli operatori riuniti, espositori e visitatori, spinti dall’esigenza di ritrovarsi, scambiare e sviluppare le proprie collaborazioni.
Eurobois è in primo luogo un vero e proprio strumento per lo sviluppo della filiera e porta soluzioni reali e concrete agli operatori del mercato. Per questo, una riflessione particolare è stata avviata al fine di fornire ai professionisti maggiori soluzioni possibili in varie forme. Innanzitutto con workshop di formazione tecnica ai professionisti sulle principali questioni del settore ma anche con i Wood Meetings propedeutici ad aumentare gli incontri e i contatti degli espositori, partner e visitatori di Eurobois, creando business. Per i produttori è stata l’opportunità di sviluppare i contatti con i clienti e di beneficiare di un utile strumento di networking. Per quanto riguarda i visitatori professionali ha contribuito a facilitare i contatti con i futuri fornitori. Con l’offerta di questo nuovo servizio, Eurobois porta una nuova e pratica risposta alle aspettative dei professionisti e si iscrive come catalizzatore per l’industria. In totale, sono stati più di 200 gli appuntamenti che si sono tenuti tra i professionisti durante i 4 giorni. Vero ritorno alle origini, questa edizione segna un punto di svolta per Eurobois che si inserisce negli anni pari come l’appuntamento di tutta la filiera nel calendario professionale nazionale e internazionale.