ATTUALITA’ n°13 – HOLZ BASILEA

DCF 1.0 Materiale, design e innovazione
Sonia Maritan

Holz, il salone professionale svizzero più affermato nel settore delle costruzioni in legno, si è svolto dall’11 al 15 ottobre 2016 presso il complesso fieristico di Basilea.
La fiera ha mantenuto i numeri di visitatori allo stesso livello della precedente edizione: 33.626 su una superficie di circa 45.000 m2 e oltre 360 espositori. Oggetto di una tavola rotonda, in occasione della cerimonia di apertura è stato il mondo dell’industria 4.0. La digitalizzazione è una possibilità, anzi diventerà un obbligo, anche se, in particolare fra le imprese più piccole, incute ancora qualche incertezza e diffidenza.
Dalla precedente edizione – grazie al nuovo settore speciale Zukunft Holz (Futuro del Legno) – materiale, design e innovazioni sono stati raggruppati sotto un unico cappello, promuovendo un concetto nuovo, dove il focus è incentrato sulle sinergie date dal legno combinato ad altri materiali e tecnologie. Ed è proprio in questo senso che si è cercato di proseguire per questa edizione della manifestazione. Le particolarità del Material Design e dell’utilizzo di diversi materiali come pietre, vetro, metallo, plastica o sughero, figuravano come una tavolozza creativa in tutte le loro sfaccettature. Le nuove tecnologie per la riqualificazione degli interni che utilizzano il legno trovano in questo ambito la loro vetrina ideale, che mette in mostra anche un nuovo dialogo fra i materiali, contestualizzando meglio il progetto.
I nuovi sviluppi nel settore delle lavorazioni del legno sono stati presentati su una piattaforma propria che riuniva una parte espositiva a un forum a tema innovazione e a un’area dedicata al networking. La parte espositiva era incentrata sulla presentazione di prodotti innovativi e metteva in risalto le tendenze del settore nelle lavorazioni del legno sia nel settore della falegnameria che in quello della carpenteria.

Alcune immagini che si riferiscono all’ultima edizione di HOLZ BASILEA.

All’Holz 2016, infatti, si è tenuto sia il campionato europeo dei falegnami con una ventina di candidati provenienti da 9 Paesi che hanno gareggiato fra loro, sia il campionato europeo dei carpentieri con una trentina di partecipanti provenienti da 10 nazioni, che hanno preso parte all’assemblaggio di una struttura di tetto ambiziosa, per la quale i partecipanti hanno avuto a disposizione 22 ore di tempo. La medaglia d’oro è stata vinta da Kevin Hofacker (Germania), che ha vinto anche nella classifica nazionale con il suo team composto da Daniel Duch e Florian Kaiser. Florian Nock si è aggiudicato il secondo posto (Svizzera).
I tre classificati per il Premio Innovazione 2016 sono stati invece, al primo posto Ineichen AG da Ermensee, al secondo posto l’azienda Simon GmbH e al terzo posto l’azienda Technowood GmbH.
La tavola rotonda sul Craft 4.0 ha dimostrato che i temi dell’istruzione e della formazione saranno ancora più importanti in futuro. La zona speciale dedicata alla formazione sul “fuoco” è stata allestita in collaborazione con diverse scuole regalando una panoramica completa delle opportunità di formazione attuali. Dal martedì al sabato, ogni giorno, durante la manifestazione sono state create le lettere, a forma di seduta, a comporre via via la parola “legno”. I sedili sono stati progettati dagli studenti della Scuola di scultura in legno di Brienz con le loro diverse discipline.
La Berner Fachhochschule era presente come partner strategico per l’istruzione, la ricerca e l’innovazione dei contenuti, e ogni giorno, in occasione del Forum dell’Innovazione, venivano realizzate due lezioni tecniche riguardo i nuovi temi come il BIM, ma anche proposte di aggiornamenti a proposito di protezione antincendio o di efficienza energetica.