INCONTRI n°14 – LIGNA

DCF 1.0 Nel segno delle innovazioni
Sonia Maritan

 

La LIGNA 2017 a Hannover, dal 22 al 26 maggio, si è caratterizzata per il marcato profilo internazionale, i nuovi impulsi al settore dati dall’Industria 4.0, ma anche per l’alto gradimento del nuovo concept espositivo e per essere stata un’edizione nel segno delle innovazioni.

Deutsche Messe AG ha festeggiato nel 2017 il suo 70esimo anniversario. In sette decenni l’originaria Exportmesse 1947 è diventata un organizzatore leader mondiale di fiere di beni di investimento allestite sia in Germania sia sui mercati esteri.

Con il nuovo concept, LIGNA ha dimostrato di saper dare un fondamentale contributo alla stabilità di crescita del settore. Più di 1.500 espositori – 900 dei quali provenienti dall’estero – hanno presentato, su 129.000 metri quadrati di superficie espositiva netta, evolute soluzioni e tecnologie, e innovativi impianti di produzione.

LIGNA 2017 ha registrato complessivamente 93.000 visitatori, 42.000 dei quali esteri, provenienti da oltre 100 diversi Paesi per offrire una panoramica completa dei nuovi sviluppi per la lavorazione e per il trattamento del legno. Si è registrato un incremento di affluenza da tutte le aree del mondo, e in particolare da Asia, Nordamerica ed Europa. La Top-Ten dei Paesi esteri di provenienza dei visitatori include Francia, Austria, USA, Svezia, Belgio, Spagna, Cina, Polonia, Italia e Russia.

Oltre l’80% dei visitatori ha giudicato il nuovo layout tematico di LIGNA da “buono” a “molto buono”. Anche la particolare attenzione dedicata quest’anno all’ambito delle tecnologie per la finitura delle superfici si è rivelata vincente, riscuotendo l’interesse di un visitatore su tre.

Dei cinque giorni di fiera gli organizzatori hanno tracciato un bilancio decisamente positivo: la più importante fiera mondiale delle macchine, degli impianti e degli utensili per la lavorazione e per il trattamento del legno va a gonfie vele. «LIGNA 2017 ha posto una pietra miliare nella digitalizzazione dell’industria del legno», ha dichiarato Andreas Gruchow, del CdA di Deutsche Messe, nel corso della conferenza stampa di chiusura della manifestazione. «Le soluzioni di Industria 4.0 per l’industria del legno – e soprattutto digitalizzazione, connessione in rete e automazione – sono state il tema dominante dell’edizione di quest’anno. Gli espositori hanno proposto una vastissima gamma di soluzioni, spaziando da complessi e sofisticati impianti integrati per l’industria a sistemi entry level per aziende di dimensione artigianale».

Alcune immagini che si riferiscono all’ultima edizione 2017 della LIGNA a Hannover.

Un più marcato profilo internazionale sia degli espositori sia dei visitatori dunque, e nuovo impeto al trend della digitalizzazione che sta ridefinendo la fisionomia del settore. Ma non solo. Per la prima volta, quest’anno, come già accennato in apertura, è stato proposto un nuovo concept nella ripartizione degli spazi espositivi: immagine riflessa dei cambiamenti in atto nell’impiego della tecnologia per la lavorazione del legno, dove non esiste più linea di demarcazione tra industria e artigianato, una rappresentazione che ha portato agli stand nuovi gruppi di visitatori attratti dal mix di macchine di grandi e piccole dimensioni «La nuova formula espositiva ha incontrato pieno gradimento. I nostri clienti sono molto soddisfatti», ha affermato Wolfgang Pöschl, Presidente dell’Associazione costruttori macchine per la lavorazione del legno interna all’Associazione dei costruttori tedeschi di macchine e impianti VDMA (Francoforte sul Meno) e CEO di Michael Weinig AG di Tauberbischofsheim. «Digitalizzazione e produzione integrata sono nuovi fattori di successo per i nostri clienti. Ci aspettiamo una forte crescita degli ordinativi e faremo di tutto per ottimizzare i tempi di consegna».

I produttori hanno introdotto all’utenza nuove soluzioni software che integrano tutti i componenti di un impianto. In linea con il tema di Industria 4.0 ha riscosso grande attenzione il trend della visualizzazione delle fasi di processo e di lavoro. L’industria del legno ha dato prova della sua capacità di innovazione con tutta una serie di proposte che spaziavano dalla app di servizio per il monitoraggio macchine ad avvertenze digitali per l’operatore tramite impostazione di pittogrammi su macchine segatrici, a sistemi di telecamere di sicurezza per pale gommate. I gemelli digitali di macchine e utensili basati su Cloud si sono rivelati utilissimi per efficienti processi di più veloce preparazione degli ordini e per la documentazione del ciclo di vita delle macchine.

Altro elemento caratterizzante delle molte novità presentate a LIGNA è la tendenza a conseguire una maggiore efficienza di produzione senza gravare sull’operatore. Un espositore ha presentato ad esempio il primissimo processo “a tre click” per la lavorazione completa di un mobile. Nel settore dei componenti macchina e dell’automazione i robot stanno facendo passi da gigante.

Dal 27 al 31 maggio 2019 Finiture vi aspetterà alla prossima LIGNA!