INCONTRI n°15 – HOLZ-HANDWERK E XYLEXPO

 

DCF 1.0Aspettando Holz-Handwerk e Xylexpo


Sonia Maritan

 

Guardando verso la prossima Xylexpo, secondo l’Ufficio studi Acimall, arrivano ottime notizie dal mercato delle macchine per la lavorazione del legno. La Germania, leader mondiale, ha esportato nei primi sei mesi del 2017 oltre un miliardo di euro evidenziando un aumento del 7% rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente.

Per quanto riguarda l’Italia, che mantiene il secondo posto nella classifica dei produttori di tecnologia, le esportazioni nel primo semestre 2017 sono state pari a 724 milioni di euro. Gli Stati Uniti si sono confermati la prima destinazione dei prodotti “made in Italy” mentre il secondo e il terzo posto sono occupati rispettivamente da Germania e Polonia.

La 26° biennale mondiale delle tecnologie per la lavorazione del legno e dei componenti per l’industria del mobile si terrà come di consueto a Milano dall’8 al 12 maggio 2018. La manifestazione, in ripresa dal 2014 e uscita rafforzata dalla parentesi della crisi economica, è in grado oggi di riproporsi quale fiera mondiale di indiscussa attrattività internazionale sia per gli espositori, sia per i visitatori. Un segnale in questo senso è dato dalla conferma di Homag Group con un deciso incremento dell’area occupata nella prossima edizione.

Come di consueto lo sforzo di marketing operato dagli organizzatori sarà ingente ed estremamente accurato, con l’obiettivo di attrarre operatori professionali sempre più qualificati. Oltre 50 uffici commerciali presenti in 60 mercati si stanno occupando di profilare i potenziali visitatori e di raggiungerli con comunicazioni puntuali, precise ed efficaci. Da settembre sono attive le innumerevoli collaborazioni con i principali media internazionali di settore, un vero e proprio networking globale in grado di raggiungere tutti gli addetti ai lavori.

Precederà questo evento la fiera tedesca Holz-Handwerk – abbinata al Fensterbau Frontale come in ogni edizione – che si terrà dal 21 al 24 marzo al Centro Esposizioni di Norimberga. L’Holz-Handwerk è organizzata dal VDMA Holzbearbeitungsmaschinen (Associazione professionale dei produttori di macchinari per la lavorazione del legno in seno al VDMA) che ci restituisce un clima economico positivo.

Per i produttori tedeschi di macchinari e utensili per la lavorazione del legno il quadro si mantiene, infatti, positivo così come le previsioni per il 2018. Quasi il 30% del fatturato viene realizzato sul mercato interno (840 milioni di euro nel 2016) e nei primi otto mesi del 2017 le esportazioni sono cresciute del 5,4% (1,38 miliardi di euro) di cui il 58% (795 milioni di euro) erano diretti in Europa. Nei primi otto mesi di quest’anno con 93 milioni di euro (+42%) la Francia si è confermata al terzo posto tra i principali mercati di esportazione a livello mondiale dopo la Cina e gli USA e al primo posto in Europa.

L’export in Polonia (con il record di 149 milioni di euro nel 2016) ad agosto 2017 ha registrato un calo del 31%, scendendo a 75 milioni di euro. Seguono Gran Bretagna (73 milioni di euro), Austria (59 milioni di euro) e Svizzera (48 milioni di euro). In Italia continua la ripresa: i clienti italiani hanno acquistato macchine tedesche per la lavorazione del legno per un valore pari a 45 milioni di euro (+22%). Nella Repubblica Ceca sono stati venduti macchinari per 24,3 milioni di euro (+24%) e in Slovacchia per 8,6 milioni di euro (+31%). Complessivamente le esportazioni nei paesi europei sono cresciute del 4,5%.

A circa 4 mesi dalla fiera sono già 40 gli espositori iscritti dall’Italia con ben 3.834 metri quadri di superficie stand prenotata. All’edizione precedente, l’Italia si era inoltre attestata al secondo posto trai i Paesi con il maggior numero di visitatori presenti, come affermano gli organizzatori di Holz-Handwerk. Una fiera questa, che parlerà di industria 4.0 e focalizzerà la sua attenzione sulla digitalizzazione che rappresenta per la tecnologia moderna una parte consistente della creazione del valore, generata davanti al pc, oltre a celle di lavorazione e soluzioni in rete ormai prioritarie insieme ai componenti digitali per semplificare il controllo delle macchine.

 Alcune immagini di repertorio delle precedenti edizioni di Xylepo (foto 1 e 2, macchine per la lavorazione del legno, fonte Xylexpo) e di Holz-Handwerk (foto 3 e 4, fonte VDMA).