Finiture pensa in grande: verniciare CLT in verticale

Una sfida importante quella di affrontata da Finiture e Handl Engineering per Hasslacher Norica Timber. Il fornitore austriaco di CLT per la HoHo Tower di Vienna ha commissionato un impianto di verniciatura in verticale per pannelli CLT. Il metodo, tradizionalmente usato per verniciare serramenti, porte ed elementi di mobilio di dimensioni relativamente ridotte, è stato adattato con successo a pannelli di peso e dimensioni decisamente superiori.

CLT impianto di verniciatura

L’impianto progettato da Finiture per Hasslacher consiste in un anello ovale in cui i profili girano in senso orario. I pezzi da trattare si spostano dall’area di carico e scarico all’area di smistamento centrale, dove è possibile accumulare un massimo di 6 pannelli. In seguito vengono trasportati alla cabina di verniciatura e alla camera di essiccazione. Alla fine del processo, i profili trattati passano attraverso una carteggiatrice per tornare poi nell’area di carico e scarico.

L’intero ciclo è monitorato da due computer situati di fronte alla cabina di verniciatura e nell’area di carico e scarico. Il primo è dotato di un ulteriore software Winpaint che controlla il robot. Il software è in grado di gestire pannelli CLT fino a 20 metri di lunghezza e 3,2 metri di altezza e fino a un peso massimo di 4000 kg.

spraying robots

Prima di accedere alla cabina di verniciatura, i pannelli passano attraverso uno scanner bidimensionale con rilevamento dell’inclinazione del pezzo. Mentre un pezzo è in fase di spruzzatura, il successivo è sottoposto a scansione. Lo scanner si sposta quando la barra prende posizione e trasferisce i dati al software WinPaint.

I due robot sono dotati di quattro pistole, ciascuna con sette colori a cambio rapido. Il reparto pompe per vernici ha otto pompe ad alta pressione (7 colori + 1 rifornimento idrico).

Dopo aver applicato la base, i pannelli passano attraverso la carteggiatrice. Le spazzole si regolano in base alle dimensioni del pezzo da carteggiare.