FinkDuo investe per il futuro

download-button-pdfFinkDuo costruisce finestre e porte con altissimi standard

Qualità fin nel dettaglio

La FinkDuo GmbH ha investito in un nuovo edificio e in nuovi macchinari. Tecnologia flessibile CNC e un moderno impianto di verniciatura ora mettono le ali agli alti standard di qualità della ditta di Nellingen per la produzione di finestre e porte in legno.

 Di Christian Närdemann, pubblicato su BM 03/2016

Con il nuovo capannone realizzato l’anno scorso, il mastro carpentiere Manfred Fink (56) ha posato i binari per il futuro a lungo termine: ha investito più di 3 milioni per l’edificio e per i macchinari, per portare sotto un unico tetto le due sedi della falegnameria e della costruzione finestre precedentemente separate. Qui oggi vengono prodotte porte e finestre da 30 collaboratrici e collaboratori, oltre a ambiziosi progetti per gli interni. Entrambi questi settori di attività sono rispecchiate dal nome della ditta “FinkDuo”.

Da ditta tutto-fare a specialisti

Quando Manfred Fink prese in mano la ditta del padre nel 1991, la falegnameria, con i suoi 4 collaboratori, fondamentalmente faceva tutto quello che era richiesto. Questo è cambiato radicalmente – soprattutto per quanto riguarda il settore della produzione finestre, che oggi, con la sua quota di due terzi dell’intero fatturato, è la colonna portante della ditta. Fink Duo produce finestre, scorrevoli e porte in legno e legno alluminio, così come strutture di montanti e traverse. Per avere successo in questo segmento di mercato, aveva bisogno di moderne tecnologie di produzione – soprattutto quando si parla di altissima flessibilità e qualità, oggi sempre più richieste dal mercato. A proposito di qualità: “È il fondamento di tutto quello che facciamo”, sottolinea Manfred Fink.

[…..]

Tecnologia delle superfici molto sviluppata

Anche l’intero impianto di verniciatura è stato completamente riconfigurato. Della progettazione e la realizzazione di quest’ultimo è responsabile lo specialista per le superfici italiano Finiture. L’highlight è il robot di verniciatura completamente automatico con antistante scanner 3D. Prima i pezzi passano due volte in un flow-coating.

FinkDuo si affida da anni ai prodotti del produttore austriaco Adler. Anche loro sono stati intensamente coinvolti nella fase di progettazione. Inoltre alla messa in servizio dell’impianto era presente un esperto Adler finché tutte le regolazioni di base e la qualità delle superfici non sono state perfettamente regolate. Manfred Fink, oltre alla qualità del prodotto, da grande importanza alla competenza nella consulenza, così come alla veloce assistenza del produttore di vernici. “Conoscono il loro mestiere”.

Subfornitore per i colleghi

L’obiettivo di Manfred Fink è di collaborare di più in futuro con i colleghi della falegnameria. Per questo lui, il suo team motivato e la sua ditta offrono tutto quello che dei potenziali partner sicuramente apprezzano: finestre individuali e porte in legno  e legno alluminio con caratteristiche personalizzate con una qualità al top e flessibilità – e non da ultimo, un’eccellente assistenza, basata su una lfiduciosa collaborazione  a lungo termine.

 Didascalie:

 

  • Progettato e realizzato: l’appensione di ante e telai avviene presso il gruppo di calata integrato dell’impianto Finiture – un vantaggio ergonomico.
  • All’ingresso della verniciatura robot i pezzi vengono misurati con precisione dallo scanner 3D. Questo funziona per uno spessore dei pezzi fino a 45cm.
  • La zona di essiccazione dell’impianto di verniciatura è generosamente dimensionata. Offre abbondante spazio anche per elementi di grandi dimensioni fino a 6×3,2m.
  • Il robot si basa sulla geometria dei pezzi rilevata con esattezza dallo scanner. L’umidificazione dell’aria garantisce costantemente dei risultati molto buoni delle superfici.